top of page
"TIRACI SU!" OPERAZIONE CONCLUSA!

Con l’obiettivo di liberare i 20 ettari di Parco dal maggior numero di rifiuti possibile, sono scesi in campo il 23 e 24 marzo scorsi una trentina di volontari, tra i quali una dozzina di richiedenti asilo di nazionalità varie, allievi della scuola ospitata dal “Nazareno”, fortemente voluta e diretta dall’Amico del Parco Renato Elia.

La mattinata si è aperta con i saluti dell’Assessore all’Ambiente Del Sordi, presente anche una rappresentanza della Stazione forestale di Gorizia.

Non sono mancati i riconoscimenti dell’Assessore all’impegno delle Associazioni di volontariato ed in particolare degli “Amici del Parco, per l’attività svolta in questi anni a favore della tutela e della valorizzazione del Parco.

Il Comune – ha ricordato Del Sordi – ha recentemente provveduto all’installazione di alcune videotrappole con l’obiettivo di contrastare l’abbandono di rifiuti nell’area, fenomeno più volte segnalato in questi anni dai cittadini alle Forze dell’Ordine. Alcuni autori di abbandoni – ha proseguito l’Assessore – sono già stati individuati grazie ai nuovi sistemi di videosorveglianza.

L’iniziativa è stata quindi presentata dalla Presidente del circolo goriziano di Legambiente, Anna Maria Tomasich e dal Presidente del Comitato “Amici del Parco”, Giuseppe Sansone.

TIRACI SU! - ha ricordato Tomasich – si realizza nel contesto di Puliamo il Mondo, iniziativa che Legambiente promuove annualmente a difesa dell’ambiente.

Sansone ha sottolineato come le attività di raccolta dei rifiuti costituiscono anche una tappa del Giro d’Italia di Plogging 2024 che, per la seconda volta tocca in Gorizia il Parco di Campagnuzza/Sant’Andrea, mentre Maurizio Tavagnutti, Presidente del Centro “Seppenhofer” , ha ricordato che la pulizia delle Gallerie della Grande Guerra presenti nel Parco si inseriscono nel contesto dell’evento annuale nazionale “Puliamo il buio” della Società Speleologica Italiana.

Giovanni Marassi, Delegato A.N.FOR. Triveneto, infine, ha rilevato che l’evento promosso ben si coniuga idealmente con la Giornata Internazionale delle Foreste che cade il 21 marzo.

Romana Leban (EkoŠTANDREŽ) è intervenuta per invitare l’Assessore Del Sordi a rendere pubblici gli autori degli abbandoni di rifiuti nell’area, ricordando, nel contempo, che le tante prestigiose ed importanti associazioni cittadine di volontariato non dispongono ancora di una sede appropriata e auspica, pertanto, che l’Amministrazione comunale renda disponibile per le stesse una “Casa delle Associazioni”.

Conclusa la presentazione dell’evento, i volontari si sono divisi in gruppi per la raccolta dei rifiuti nelle aree assegnate sotto la guida di “raccoglitori esperti”. In particolare l’intervento del 23 marzo ha riguardato la porzione sud dell’area golenale, lungo l’argine, in direzione delle Gallerie della Grande Guerra.

Nella mattinata di domenica 24 marzo l’attenzione è stata invece rivolta alla porzione nord della golena, con particolare riferimento all‘area sottostante il Ponte IX agosto e all’argine a valle della traversa del Consorzio di Bonifica. Raccolti in questo caso vari sacchi di vetro, plastiche e lattine, frutto di abbandoni di frequentatori abituali dell’area, evidentemente impermeabili alle basilari norme del rispetto per l’ambiente.

Il frutto della raccolta, oltre venticinque sacchi concentrati in aree concordate, verrà asportato nei prossimi giorni da IRISAmbiente.

Sottratti al fiume vari chili di plastiche destinate a raggiungere attraverso l’Isonzo il mare, per poi trasformarsi in microplastiche e nanoplastiche in grado purtroppo di entrare nella nostra catena alimentare e quindi nel nostro corpo.

Ricordiamo che l’iniziativa, patrocinata dal Comune di Gorizia, è stata promossa da Legambiente Gorizia APS e dal Comitato “Amici del Parco” in collaborazione con Associazione Nazionale Forestali, RipuliAMOci Challenge, Croce Rossa Italiana, Unione Italiana Sport per tutti, Centro di ricerche carsiche “E. Seppenhofer”, Scout AGESCI 3 e Scout KAOS, Fridays For Future, Libera, Arci Gong e EkoŠTANDREŽ.

Il Parco e l’Isonzo rivolgono un grandissimo GRAZIE a chi ha reso possibile la realizzazione delle giornate!

Foto: Marassi, Elia, Tavagnutti, Sansone

Area intervento 23 marzo_edited.png
Area intervento 23 marzo
Locandina A3 - Giro Plogging 23_24_marzo_2024.jpg
Area intervento 10 marzo_edited.png
Area intervento 24 marzo

TIRACI SU!

Manca davvero poco alla prima delle due giornate di Pulizia del nostro Parco.

Tante le Associazioni ed i Gruppi che hanno aderito all'iniziativa.

Ci aspettiamo di vedervi concretamente impegnati nelle pulizie dei piccoli rifiuti, un'attività che fa bene all'ambiente e che migliorerà il vostro spirito.

Grazie sin d'ora a chi dedicherà un po' del proprio tempo alla salute del Parco.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

Rimandato per la pioggia l'intervento dello scorso 10 marzo, "TIRACI SU!" ci riprova proponendo le date del 23 marzo e 24 marzo e confidando in un meteo più clemente.

Ricordiamo che le giornate rientrano nell'iniziativa nazionale "Puliamo Il Mondo" di Legambiente e sono tappe goriziane del "Giro d'Italia di Plogging 2024".

Vi aspettiamo numerosi per una Gorizia più pulita!

23 Marzo, ore 09.00, ritrovo ingresso via Pola

24 marzo, ore 09.00, ritrovo ingresso via della Barca

Il Parco è anche tuo. Aiutaci a conservarlo.

#puliamoilmondo #giroditaliadiplogging

Info:

Legambiente

gorizia@legambientefvg.it

Comitato "Amici del Parco"

parcocampagnuzza@gmail.com

www.parcoisonzocampagnuzza.it

https://www.facebook.com/groups/parcoisonzocampagnuzza

3397151590

Puliamo_il_Mondo-logo-469AF02209-seeklog

TIRACI SU!
RACCOLTA VOLONTARIA DI RIFIUTI NEL PARCO NATURALE SULL’ISONZO DI CAMPAGNUZZA – SANT’ANDREA/ŠTANDREŽ
GORIZIA
GIRO D'ITALIA DI PLOGGING 2024
PULIAMO IL MONDO 2024
Domenica 10 marzo e Sabato 23 marzo,
ore 09.00 - 13.00

Anche quest'anno il Giro d'Italia di Plogging fa tappa nel Parco di Campagnuzza - Sant'Andrea.
Previsti interventi di pulizia dei piccoli rifiuti portati dalle piene dell'Isonzo o abbandonati nelle aree ricreativa e golenale del Parco e in altre zone limitrofe. Compatibilmente con le condizioni meteo e la disponibilità di volontari, gli interventi potranno essere estesi all'argine destro del fiume e svolgersi anche in altre giornate.
L'iniziativa segue quella del 2023, è promossa da Legambiente Gorizia e dal Comitato "Amici del Parco", con la collaborazione di Enti pubblici ed Associazioni di volontariato e rientra nell'evento nazionale "Puliamo il Mondo" di Legambiente.
La partecipazione è aperta anche ai privati cittadini, previa registrazione all'inizio delle giornate.

Per una Gorizia più pulita, partecipa anche tu a

"TIRACI SU!",

Tappa goriziana del Giro d'Italia di Plogging 2024!
Ti aspettiamo!
Il Parco ringrazia.

INFO:
Legambiente Gorizia - 3495774830 - 3493204824

gorizia@legambientefvg.it
https://www.facebook.com/search/top?q=legambiente%20gorizia
Comitato "Amici del Parco" 3397151590
parcocampagnuzza@gmail.com
https://www.facebook.com/groups/parcoisonzocampagnuzza
FB Giro d'Italia di Plogging
https://www.facebook.com/groups/864330867611013

Giornata mondiale della Api
20 maggio 2023 ore 09.30

Locandina Giornata mondiale Api_ITA.jpg
Locandina Giornata mondiale Api_SLO.jpg

Non mancare! Aiuta anche tu le nostre Api.
Ti aspettiamo. Il Parco e le Api ringraziano!


Info: parcocampagnuzza@gmail.com

E' ANDATA COSI'

Per la prima volta Gorizia ha celebrato la Giornata mondiale delle Api, istituita nel 2017 dall'Assemblea delle Nazioni Unite su proposta della Slovenia.

L'invito rivolto ai cittadini a donare al Parco piantine mellifere, cioè particolarmente gradite a questi utilissimi impollinatori, è stato ben accolto da residenti e visitatori del Parco, anche provenienti da fuori città.

Grazie alla collaborazione di alcuni floricoltori ed esercizi della zona sono state raccolte alla fine più di 100 piantine (lavande, borragine, rosmarino ed altre aromatiche), alcune donate dagli stessi floricoltori. Molte anche le famiglie che hanno scelto di portare direttamente al Parco le piantine, in compagnia dei propri bambini. Particolarmente nutrita la presenza di allievi della Scuola primaria "F. Erjavec" di Sant'Andrea.

Dopo una breve presentazione della Giornata a cura di Giuseppe Sansone, Presidente del Comitato, sono intervenuti l'Assessore all'Ambiente Francesco del Sordi, il Presidente dell'Associazione naturalisti "A.Comel" di Gorizia, Giuliano Spangher e la Consigliera comunale Nicol Turri, delegata al progetto "La via delle Api" del Comune di Gorizia.

Su iniziativa del Comitato è stato piantato l'"Albero della speranza", un bellissimo acero donato dal Comune, quale segno di solidarietà verso le comunità dell'Emilia-Romagna, Marche e Toscana colpite dalle recenti devastanti alluvioni.

Armati di carriole, pale e rastrelli i partecipanti hanno quindi iniziato a scavare il terreno nelle aree segnalate del Parco.

Grande, anche in questa circostanza, la collaborazione dei richiedenti asilo, intervenuti numerosi alla manifestazione grazie alla collaborazione ormai consolidata con il Nazareno, in particolare con il responsabile della struttura di accoglienza, Francesco Isoldi e con Renato Elia, anima della Scuola del Nazareno.

Un gazebo ha ospitato lo spazio riservato alla conoscenza delle pratiche di apicoltura ed alla degustazione di vari mieli, particolarmente apprezzati. L'apicoltrice Raffaela D'Amore dell'Azienda "La raganella " di Borgnano ha illustrato praticamente come è fatta un'arnia, il suo funzionamento e gli accorgimenti per la corretta gestione delle api e la produzione del miele.

Al termine dei lavori non è mancato un punto di ristoro per visitatori e collaboratori.

Questa prima edizione goriziana della Giornata, organizzata con la collaborazione del Comune di Gorizia, di Legambiente Gorizia, del Museo "A. Comel", di EkoŠTANDREŽ, e della Società agricola "La raganella" è stato un banco di prova della sensibilità e dell'interesse dei cittadini sul tema della salvaguardia della salute delle nostre Api.

Prova superata con successo! 

(Foto: Renato Elia, Anna Maria Tomasich, Giuseppe Sansone)

Risorse stampa e video

Le Api di ULIAN

Questa galleria ospita alcuni scatti dell'Amico del Parco

Lucio Ulian in omaggio alle nostre amiche Api.

Lo ringraziamo per la disponibilità.

COME AIUTARLE?
Dona una piantina al Parco di
Campagnuzza - Sant'Andrea

Sabato 20 maggio, a partire dalle 09.30, saremo nel Parco (area ricreativa - ingresso via Pola) per aiutare e far conoscere le nostre amiche Api.
Aiutale anche tu piantando nel Parco una piantina mellifera per la

"Via delle Api" (lavanda, rosmarino, salvia, borraggine, ecc.). 

 


Se non riesci a partecipare, puoi donare una o più piantine e lasciarle presso uno di questi negozi, che registreranno la tua donazione.
Provvederemo noi a ritirarle ed a piantarle per tuo c
onto.
Il Parco e le Api ringraziano.

Floricoltura Gaggioli - Str. della Mainizza, 174 - T. 0481 391391

Agraria Zvadlav - via Trieste, 18 - T. 0481 520898 - 351 6649166
Arte e fiori - via del Carso, 17 - T. 333 110 6811

Floricoltura Gaggioli.jpg
Agraria Zavadlav.jpg
Arte e fiori.jpg
Modulo donazione.jpg

Venerdì 5 maggio 2023

ore 17.30

INCONTRIAMOCI AL PARCO

I VERSI DI MASINI

E LE CAMPANE DI CRISTALLO DI SLANISCA

Si rinnova la magia nel nostro Parco grazie a Roberto Marino Masini, poeta, e a Paola Slanisca, musicista.

VENERDI' 5 MAGGIO alle 17.30 saranno nell'Area ricreativa del Parco di Campagnuzza - Sant'Andrea, via Pola, per regalarci un assaggio della propria arte. I versi di "Canto intimo", raccolta di poesie ispirate e scritte da Masini nel Parco, si fonderanno armonicamente con i suoni eterei delle campane tibetane di cristallo di Slanisca. Un'occasione di benessere per il corpo e la mente, assolutamente da sperimentare, magari adagiati, ad occhi chiusi, sul vostro tappetino.

Brindisi a fine evento.

Ci vediamo al Parco.

info: parcocampagnuzza@gmail.com

Il video dell'incontro
https://youtu.be/mz1qtaAMW8E
Ringraziamo Nevio Costanzo per la registrazione ed il montaggio 
 

 4 marzo 2023 - Operazione felicemente conclusa. Raccolti decine di sacchi di piccoli rifiuti ed ingombranti.

All'opera un nutrito drappello di volontari dei Gruppi e delle Associazioni promotrici ai quali si sono uniti visitatori adulti e alcuni giovanissimi plogger.

All'opera sulla scarpata dell'area golenale gli speleologi del  Centro di Ricerche carsiche "C. Seppenhofer" di Gorizia, impegnati a riportare sulla sommità una lavatrice ormai invasa dalla vegetazione ed altri materiali ferrosi. Una decina i volontari richiedenti asilo di varie nazionalità, ospiti de "Il Nazareno" che hanno effettuato una ricca raccolta.

I rifiuti verranno smaltiti da Isontina Ambiente e dal Consorzio di Bonifica della Venezia Giulia, tramite la Italspurghi ecologia di Trieste che ringraziamo per la disponibilità. 

UN GRANDISSIMO GRAZIE A TUTTI COLORO CHE SI SONO ADOPERATI PER LA RIUSCITA DI QUESTA TAPPA DEL GIRO D'ITALIA DI PLOGGIN 2023. 

Nella galleria le foto scattate dai partecipanti alla tappa. 

Immagini dell'intervento del  Centro di Ricerche carsiche "C. Seppenhofer"